You are here:
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Vania Lucia Gaito

Articoli

La politica dello struzzo

E-mail

Non poteva certo fingere che il problema non esistesse, papa Francesco. E neppure gli otto cardinali che collaborano col pontefice. Viene annunciata, così, la costituzione di una commissione ad hoc per la protezione dei bambini e la prevenzione degli abusi sessuali.

E’ inevitabile ripensare al National Review Board, il comitato istituito nel 2002 dai vescovi statunitensi per indagare sulle accuse di abusi nella Chiesa in America. Quello che il comitato scoprì, divenuto noto come John Jay Report, era un comportamento sistematico, da parte dei vescovi: insabbiamento e trasferimento del sacerdote pedofilo ad un’altra parrocchia.

Leggi tutto...
 

Diciamoci la verità

E-mail

Tra di noi ce lo possiamo dire: esistono dei lavori migliori di altri. Decisamente migliori. E non sto facendo la differenza tra uno scaricatore notturno ai mercati generali e un manager aziendale. Lavori che si trovano, più o meno, sullo stesso piano. Medico e insegnante, per esempio.

A prescindere dalla preparazione, dalla capacità e dalla competenza, in precipitosa caduta libera, entrambe le professioni hanno un risvolto sociale fondamentale. Istruzione e sanità sono i pilastri fondamentali di uno Stato, attorno a cui tutto gira. Non a caso, i missionari impiantano proprio questo, ovunque vadano: scuole e ospedali. 

Leggi tutto...
 

A bocce ferme

E-mail

Adesso che la gazzarra elettorale è passata, lasciando dietro di sé solo santini e manifesti, possiamo anche fermarci un attimo ad analizzare i risultati. Che sono rilevanti, e pure parecchio, sul piano nazionale, perché l’andamento è lo stesso, da Carate Brianza a Messina.

Prima di tutto l’astensione. Alta, altissima. Metà degli elettori è rimasta a casa, disdegnando le urne. E non è difficile capire, incrociando i risultati, di quali elettori si tratta.

Il Popolo delle Libertà perde ovunque. Un debacle che dal 2008 ha investito le regionali, le comunali e perfino le politiche. In cinque anni, il PdL ha perso la metà dei consensi. Non è poco.

Leggi tutto...
 

Liberi tutti

E-mail

Parto da una premessa: chi abitualmente mi legge lo sa, che non ho amato mai Leoluca Orlando. Non mi sono mai piaciuti né il suo essere democristiano (non nel senso dell’appartenenza partitica, ma come modo di essere e di fare politica) né il suo narcisismo politico e personale. Lo dico a scanso di equivoci, perché quello che sto per scrivere, lo so, mi darà dei nemici. E pazienza.

Quello che sta accadendo a Palermo, a causa dell’ultima ordinanza del Comune in merito alla cosiddetta “musica dal vivo” e in merito alle vendite di bibite in lattina e bottiglia dopo una certa ora, ha dell’incredibile. Sollevazioni degli esercenti e dei musicisti, insulti, anatemi, pianti e stridor di denti. 

Leggi tutto...
 

Grillo, grillini e ansia da prestazione

E-mail

“Tu, sì tu, – come diceva il mitico Totò a Castellani, nella celeberrima scena del treno – che mestiere fai?” Se sei un imprenditore o un professionista di certo sai cos’è l'anticipo fattura. Mi perdonino i commercialisti e i bancari se semplifico troppo, in fondo il concetto è semplice. Fate conto che siate un bottegaio e vendete, chessò, frutta e verdura. Tra i vostri clienti c’è un ristorante e il ristorante vi paga la fornitura a 120 giorni. Significa che voi gli fornite oggi l’insalata, gli fate la fattura e lui ve la paga tra quattro mesi. Fate conto che, in un momento di crisi, abbiate bisogno di liquidità immediata. Che fare? Andate in banca con la vostra brava fattura al ristorante e chiedete al direttore: “Me li anticipi tu questi soldi, poi il ristorante paga te fra quattro mesi?”

Leggi tutto...
 
Pagina 4 di 25

Il genocidio del Rwanda

Viaggio nel silenzio

 

Syndication

feed-image Feed Entries

Links

Scarica un estratto di
Il genocidio del Rwanda

I più letti

Seguimi su

Vania

Author

Giornalista e psicologa. Collabora con il Fatto Quotidiano, con MicroMega e con alcuni quotidiani statunitensi. Ha pubblicato i volumi Il genocidio del Rwanda. Il ruolo della Chiesa cattolica (L'Asino d'Oro, 2014) e Viaggio nel silenzio. I preti pedofili e le colpe della Chiesa (Chiarelettere, 2008; seconda edizione Tea, 2010).