You are here:
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Vania Lucia Gaito

Articoli

A bocce ferme

E-mail

Adesso che la gazzarra elettorale è passata, lasciando dietro di sé solo santini e manifesti, possiamo anche fermarci un attimo ad analizzare i risultati. Che sono rilevanti, e pure parecchio, sul piano nazionale, perché l’andamento è lo stesso, da Carate Brianza a Messina.

Prima di tutto l’astensione. Alta, altissima. Metà degli elettori è rimasta a casa, disdegnando le urne. E non è difficile capire, incrociando i risultati, di quali elettori si tratta.

Il Popolo delle Libertà perde ovunque. Un debacle che dal 2008 ha investito le regionali, le comunali e perfino le politiche. In cinque anni, il PdL ha perso la metà dei consensi. Non è poco.

Leggi tutto...
 

Liberi tutti

E-mail

Parto da una premessa: chi abitualmente mi legge lo sa, che non ho amato mai Leoluca Orlando. Non mi sono mai piaciuti né il suo essere democristiano (non nel senso dell’appartenenza partitica, ma come modo di essere e di fare politica) né il suo narcisismo politico e personale. Lo dico a scanso di equivoci, perché quello che sto per scrivere, lo so, mi darà dei nemici. E pazienza.

Quello che sta accadendo a Palermo, a causa dell’ultima ordinanza del Comune in merito alla cosiddetta “musica dal vivo” e in merito alle vendite di bibite in lattina e bottiglia dopo una certa ora, ha dell’incredibile. Sollevazioni degli esercenti e dei musicisti, insulti, anatemi, pianti e stridor di denti. 

Leggi tutto...
 

Grillo, grillini e ansia da prestazione

E-mail

“Tu, sì tu, – come diceva il mitico Totò a Castellani, nella celeberrima scena del treno – che mestiere fai?” Se sei un imprenditore o un professionista di certo sai cos’è l'anticipo fattura. Mi perdonino i commercialisti e i bancari se semplifico troppo, in fondo il concetto è semplice. Fate conto che siate un bottegaio e vendete, chessò, frutta e verdura. Tra i vostri clienti c’è un ristorante e il ristorante vi paga la fornitura a 120 giorni. Significa che voi gli fornite oggi l’insalata, gli fate la fattura e lui ve la paga tra quattro mesi. Fate conto che, in un momento di crisi, abbiate bisogno di liquidità immediata. Che fare? Andate in banca con la vostra brava fattura al ristorante e chiedete al direttore: “Me li anticipi tu questi soldi, poi il ristorante paga te fra quattro mesi?”

Leggi tutto...
 

La scelta di Nuzzi

E-mail

C’è un limite oltre il quale la rilettura degli avvenimenti diventa imbarazzante revisionismo. Soprattutto se, a mettere in opera il proprio talento, è un giornalista di spessore, che la Chiesa e il Vaticano li conosce bene.

Gianluigi Nuzzi, nel suo “La scelta del Papa”, ha proposto una interpretazione del pontificato di Ratzinger che fa riflettere. Il quadro finale è quello di un uomo timido, ritroso e solo, attorniato da poteri incontrastabili, ai quali non ha né saputo né potuto opporsi. E alla fine, consapevole della propria inadeguatezza, ha lasciato la Chiesa e il Vaticano nelle mani di un successore che potesse essere in grado di assolvere il compito con più fermezza e con maggiori forze, fisiche e forse spirituali.

Leggi tutto...
 

Grillo e menzogne a 5 stelle

E-mail

Il web è impietoso. E avrebbe dovuto saperlo proprio lui, Beppe Grillo, che sul web ha scommesso tutto. Invece è proprio il web che lo tradisce. Rispetto a quanto si dice in televisione, Grillo è poco amato dagli internauti, nonostante l'opera degli "influencer" della Casaleggio, che però non basta a placare l'onda di dissensi sempre più ampia, che sta pericolosamente passando anche sui media tradizionali.

La verità è che esistono due generazioni di grillini. Quelli della prima ora, quelli del 2005, per capirci, che si erano avvicinati al comico per gli argomenti che portava in giro nei suoi spettacoli: la crisi dell’economia globale, lo sciacallaggio delle risorse del pianeta, la manipolazione dell’informazione. Si trattava di persone che, per lo più, si assunsero un compito ingrato: divulgare informazioni su argomenti di cui nessuno, all’epoca, parlava sui media. E a fornire loro quelle informazioni erano esperti del calibro di Maurizio Pallante, Rubbia, Gianni Tamino, i medici dell’Isde.

Leggi tutto...
 
Pagina 4 di 24

Il genocidio del Rwanda

Viaggio nel silenzio

 

Syndication

feed-image Feed Entries

Links

Scarica un estratto di
Il genocidio del Rwanda

I più letti

Seguimi su

Vania

Author

Giornalista e psicologa. Collabora con il Fatto Quotidiano, con MicroMega e con alcuni quotidiani statunitensi. Ha pubblicato i volumi Il genocidio del Rwanda. Il ruolo della Chiesa cattolica (L'Asino d'Oro, 2014) e Viaggio nel silenzio. I preti pedofili e le colpe della Chiesa (Chiarelettere, 2008; seconda edizione Tea, 2010).